iguana-blu-Cyclura-lewisi

Iguana blu (Cyclura lewisi)

L’iguana blu Cyclura lewisi è una specie di iguana che ha lasciato testimonianze fossili a Grand Cayman dove si afferma che era diffusa negli habitat aridi e costieri. Attualmente la sua presenza è limitata a poche zone interne dell’isola, a est, nella Piedra Alta, con casi molto rari a sud della Carretera de la Reina.

Dove vive l’iguana blu

Parco-botanico-Queen-Elizabeth-II-Cayman

Parco botanico Qeen Elizabeth II: la riserva dell’iguana blu

Negli anni novanta si trovava in un’area di circa 7 km ² , che purtroppooggi si è ridotta a meno di 4 km ² secondo le  ricerche , nonostante la creazione di un’area protetta chiamata Queen Elizabeth II Botanic Park , dove dal 2001 viene allevata, con un aumento delle nascite di questa bellissima specie di iguana.

La specie Cyclura lewisi o Iguana Blu

L’iguana blu è stata riconosciuta come una specie in pieno: Blue Iguana.
Purtroppo è a rischio di estinzione, la popolazione in stato selvaggio rimanente è stimata in 10-25 individui e sembra essere quasi estinta dal punto di vista funzionale.

L’iguana blu rischia l’estinzione

L’area dove vive è stata ridotta della metà tra il 1993 e il 2002 e la densità della popolazione all’interno dell’area di occupazione è diminuita dell’80% nello stesso periodo.


Le cause

L’invasione della zona di occupazione da parte dei cani, lo sviluppo residenziale e la conversione delle tradizionali colture da frutto a pascolo dei bovini, hanno ridotto drasticamente l’habitat vitale nell’ultimo decennio del secolo scorso. Abusi, cattura illegale, predatori non nativi (ratti, gatti, cani), vengono combinati per prevenire il reclutamento di popolazione adulta in età riproduttiva e, pertanto, gli sforzi per riprodurre questa iguana nel loro habitat naturale sono praticamente impossibili.

Gli sforzi di conservazione sui 26 ettari protetti del parco botanico a Grand Cayman mostrano un successo su piccola scala nella ricostruzione di una popolazione riproduttiva in cattività.

L’iguana blu allo stato selvaggio

La popolazione selvatica di iguana blu sparsa e dispersa (stimata tra 10 e 25 individui) non è stata sottoposta ad una valutazione significativa della composizione dei suoi individui. La predazione da parte dei gatti selvatici, combinata con altre minacce, sembra essere la principale causa di mancata crescita allo stato selvaggio. I giovani maschi vengono depredati prima di potersi riprodurre.

Habitat dell’iguana blu

Isola cayman iguana blu

Isole Cayman

Sembra che la popolazione costiera di Cyclura lewisi sia stata gradualmente spostata o estirpata dagli insediamenti umani e dalla costruzione di strade.
Si ritiene che la scarsa popolazione delle specie interne sia stata il prodotto del decollo dell’agricoltura. La restante popolazione di iguane selvatiche era concentrata tra i cespugli secchi della foresta e le tradizionali aziende frutticole. Le fattorie offrivano opportunità di termoregolazione, esplorando piante erbacee, sfruttando la caduta dei frutti e facendo nidi sul terreno, ma anche avvicinando le iguane alle persone. Come tutti i Cyclura, l’iguana blu si riproduce una volta all’anno, depone da 1 a 22 uova, a seconda dell’età della femmina e della taglia. La prole è vulnerabile ai serpenti nativi (Alsophis cantherigerus caymanus) e, naturalmente, ha un altissimo tasso di mortalità. La sopravvivenza dei giovani dopo i primi due anni aumenta notevolmente.

Minacce della specie

I cani ei gatti selvatici uccidono adulti e giovani, e hanno dimostrato di essere in grado di provocare l’estinzione locale di altre specie di iguane Cyclura in assenza di altre minacce. Anche i ratti possono causare gravi lesioni ai cuccioli di iguana blu, aumentandone la mortalità.

Le tradizionali fattorie di frutta sono state convertite in pascoli per il pascolo su larga scala durante l’ultimo decennio del XX secolo. La perdita di frutta e di alberi cespugliosi, insieme alla compattazione del suolo risultante da questa conversione, ha drasticamente ridotto gli habitat adatti per le iguane.

Sebbene l’Iguana blu sia protetta dalla legislazione locale, occasionalmente vengono effettuate catture illegali, non per il commercio internazionale, ma per il consumo interno.

Una grande popolazione riproduttiva di Iguana iguana dell’America centrale è stata stabilita a Grand Cayman e sebbene non sia una minaccia diretta alla sopravvivenza delle iguane native, la presenza di quest’altra specie di iguana confonde i messaggi di sensibilizzazione del pubblico per la conservazione di Cyclura lewisi.

Azioni di conservazione della specie

Attualmente, i nidi depositati nel Parco vengono raccolti e le uova vengono incubate per consentire alla testa di tutti i figli. A lungo termine, il programma intende espandere questo progetto pilota di successo istituendo un’ampia area protetta in una popolazione di circa 1.000 iguane.

La specie è completamente protetta dalla legislazione locale ed efficacemente esclusa dal commercio internazionale dalle normative e procedure CITES.

Nonostante un’antica tradizione di mangiare carne dalla coda delle iguane, oggi gli abitanti delle Isole Cayman non mangiano più le iguane.

Le iguane blu: un’attrazione per l’ecoturismo

L’uso principale delle iguane blu oggi è come una grande attrazione dell’ecoturismo e sebbene la popolazione non sia stata restaurata per motivi di conservazione ma perché costituisce una delle principali attrazioni turistiche del Parco Botanico della Regina Elisabetta II. Sotto questo ambiente controllato, escludendo cani e gatti, questa sinergia si sta dimostrando vantaggiosa sia per il parco che per le iguane.

Per chi vuole vedere questa meravigliosa specie o si trova in viaggio alle isole Cayman, una visita al Parco Botanico Queen Elizabeth II è assolutamente da non perdere.

Descrizione fisica

iguana bluLa pelle dell’iguana blu di Grand Cayman è di un grigio-blu scuro con bande trasversali che sono spesso appena visibili. La sua colorazione offre un grande mimetismo tra le rocce e la macchia che abita. Durante la stagione degli amori, queste lucertole diventano di un blu più luminoso.

Dimensione

Questa specie di “iguana di roccia” può misurare 1,5 metri di lunghezza (dal naso alla punta della coda) e può pesare più di 11 Kg. Queste lucertole dal corpo grosso sono il più grande vertebrato di delle Grand Cayman.

Habitat naturale

Le iguane blu dell’isola di Cayman si trovano solo sull’isola di Grand Cayman. Preferiscono foreste secche e rocciose nelle aree costiere, che possono contenere cactus e altre piante spinose. Queste lucertole si possono trovare anche nelle boscaglie, nelle foreste semi-decidue e nelle foreste umide-subtropicali e umide. Le iguane blu sono piuttosto adattabili e possono essere trovate anche in habitat modificati dall’uomo.

Cibo / abitudini alimentari

Queste lucertole erbivore mangiano principalmente foglie e gambi, oltre a frutta e fiori. Occasionalmente sono stati osservati nutrirsi di funghi, insetti, suolo ed escrementi.

In cattività questi rettili vengono nutriti con verdure a foglia verde, carote, patate dolci e mangime specifico per rettili erbivori.

Riproduzione e sviluppo

baby-iguana-blu-caymanLe iguane di Grand Cayman sono sessualmente mature tra i 4 e i 9 anni. La stagione riproduttiva si svolge da aprile a giugno e sembra essere scatenata dall’inizio della stagione primaverile. Dopo la copulazione, la femmina diventa molto territoriale e aggressiva.

Scava una cavità del nido nella sabbia e depone le uova tra la fine di giugno e agosto. Dopo aver depositato fino a 20 uova, le copre con il terreno, come le tartarughe marine. Le uova incubano a una temperatura di circa 30° a 33°C, e si schiudono da 60 a 90 giorni dopo. I cuccioli sono vulnerabili ai predatori e hanno un alto tasso di mortalità.

Abitudini di sonno

Le iguane blu sono rettili diurni, amano crogiolandosi al sole per riscaldarsi all’inizio della giornata. Di notte si nascondono nelle fessure o nelle caverne di roccia, o sotto gli edifici o pile di materiale da costruzione.

Quanto vive l’iguana blu

Le iguane blu sembrano essere una specie longeva, in genere vive per 25 o 40 anni in natura. Un maschio in cattività negli Stati Uniti ha vissuto almeno 69 anni.

Opinione
Data
Argomento
Iguana blu
Voto
51star1star1star1star1star